Ce le hai le carote?

barzellette divertenti

Un coniglio va dal droghiere: "Ce le hai le carote?" E il droghiere: "No."
Il giorno seguente: "Ce le hai le carote?" E quello ancora: "No!"
Il giorno dopo ancora: "Ce le hai le carote?" Il droghiere spazientito: "Ti ho già detto di no!!!"
E infine, il mattino successivo: "Ce le hai le carote?" A quel punto il droghiere gli dice: "Senti... se entri un'altra volta a chiedere le carote prendo martello e chiodi e ti appendo per le palle al muro!!!"
Alché il giorno successivo il coniglio fa al droghiere: "Ce li hai i chiodi?", "No!" "...e le carote??"

Mai mentire alla mamma

barzellette divertenti

Un ragazzo di 20 anni studia lontano da casa, così si ritrova a condividere la casa in affitto con dei coinquilini. La fortuna vuole che la sua unica coinquilina sia una ragazza davvero stupenda. Un bel giorno la mamma del ragazzo gli fa una sorpresa: lo va a trovare nel suo appartamento all'università e quando vede questa ragazza bellissima che abita con lui la domanda che gli fa è piuttosto ovvia "ma è la tua fidanzata?"

Una scommessa furba

barzellette divertenti

Un'anziana signora si reca di buon ora presso la banca del Canada. Porta con sé una valigia piena di contanti, si avvicina allo sportello per chiedere di parlare subito con il direttore della banca perché vuole aprire un conto. Gli impiegati acconsentono all'insolita richiesta ed accompagnano la signora dal direttore, che le chiede quanto denaro ha intenzione di versare sul suo nuovo conto. L'anziana signora è vispa e sfacciata, versa i contanti della valigetta proprio sulla scrivania del direttore e dice la cifra "165mila dollari". Il direttore della banca è proprio curioso di [...]

Chi prima non pensa, poi paga

barzellette divertenti

Ci sono un'avvocato e una bella ragazza seduti l'uno di fronte all'altra in un treno a lunga percorrenza. L’avvocato inizia a dialogare con la ragazza, ma la ragazza vorrebbe dormire un po’. Lui insistendo riesce a convincerla a fare un gioco, assicurandogli che è semplice ed anche divertente, e gli incomincia a spiegare le semplici regole. “Si chiama il gioco delle domande, in pratica Io le faccio una domanda, se non sa rispondere, mi da cinque euro, la stessa cosa io, se non so rispondere alla sua domanda le darò cinque euro”. La ragazza educatamente gli ribadisce: “veramente io vorrei riposare un po’”, ma l’avvocato insiste e per cercare di convincerla aumenta la posta (Convinto ovviamente di vincere perché pensa che la ragazza e solo bella e non sia intelligente abbastanza) e le dice: “guardi per rendere più interessante il gioco facciamo che, se lei non riesce a rispondere alla mia domanda mi da cinque euro, mentre se non so rispondere io le do cinquecento euro. Va bene?”

Quando va tutto storto e non puoi farci niente

barzellette divertenti

Un tizio è seduto al bar con una pinta di birra in mano, ma la fissa senza berla. Arriva un amico, gliela prende dalle mani e se la beve tutta d'un fiato. Il tizio è sconvolto, e si mette a piangere. L'amico gli chiede "Che fai? Piangi per una birra?", ma il tizio risponde "No, è che oggi mi va tutto storto e a quanto pare non posso farci proprio niente!" "In che senso?" chiede l'amico.

Finalmente ci si rivede!

barzellette divertenti

Due amiche programmano di andare insieme a cena dopo tanto tempo che non si vedevano, fissano il giorno, quindi prenotano al ristorante e per finalmente escono insieme. Durante la cena i bicchieri di vino vanno via come l’acqua, le due amiche si divertono tantissimo e, dopo che si sono bevute tre bottiglie di vino, due limoncelli e un grappino si rendono conto che si è fatto tardi. Pagato il conto è ora di tornare a casa, si avviano ma mentre camminano entrambe hanno all’improvviso l’urgenza di fare pipì. Si guardano intorno e un cimitero sembra l’unico luogo lontano da occhi indiscreti, così barcollando vanno in direzione del cimitero, “Finalmente un posto tranquillo!” esclama una. Dopo aver fatto pipì si accorgono di non avere niente per pulirsi, così una si sfila le mutandine, le usa per asciugarsi e poi le butta via, mentre l’amica trova una corona di fiori con una fascia di stoffa che tanto ormai “a loro non serve più”, la tira via e la usa per asciugarsi, poi si riveste. Insieme vanno fino a casa a piedi e tranquille si mettono a dormire.

Wu Liao nel monastero Zen del Silenzio

barzellette divertenti

Il discepolo Wu Liao entrò nel monastero Zen del Silenzio ed il maestro gli disse: "Fratello, questo è un monastero silenzioso. Tu sei il benvenuto. Puoi rimanere qui con noi finché vorrai, ma non parlare se non ti do io il permesso." Il discepolo annuì e visse nel monastero per ben un anno intero prima che il maestro gli rivolse nuovamente la parola per dirgli: "Wu Liao, sei qui da un anno ormai. Puoi dire due parole." Wu Liao rispose: "Letto duro." Il maestro replicò "Mi dispiace sentirti dire ciò. Ti daremo subito un letto migliore." Passò un altro anno e al discepolo Wu Liao fu concesso di proferire ancora due parole.

Fonogramma 1059

barzellette divertenti

"Da ministero interni servizio protezione civile ad comando stazione carabinieri STOP. Urgono notizie presunto sisma sospetto epi centro a vostra zona STOP. Calcolare danni provocati da movimento tellurico et controllare scala mercalli STOP. Rispondere infine, stesso mezzo, riportando gradi esatti STOP. Raccomandasi massima emergenza STOP." La risposta arriva una settimana dopo:

Una suora sale su un taxi

barzellette divertenti

Una suora sale su un taxi. Il tassista si mostra cortese, ma mentre guida la fissa continuamente sbirciando lo specchietto retrovisore. Allora la suora gli domanda cos'ha tanto da guardare. Il tassista risponde che avrebbe una richiesta ma che ha paura di offendere la suora. "Figliolo è difficile che tu riesca ad offendermi, sono suora da così tanti anni ormai e con l'età che ho, ne ho viste e sentite di tutti i colori insomma. Sono sicura che niente che tu possa dirmi o chiedermi possa scandalizzarmi." Il tassista avanza la sua richiesta.

Un prete e una suora alloggiano per una notte a Roma

barzellette divertenti

Un prete e una suora vanno a San Pietro per il giubileo. Alla fine della giornata sono stanchi quando vanno alla ricerca di un albergo in cui alloggiare per la notte. Finalmente trovano un albergo, l'unico che ha ancora delle camere disponibili. Il prete fa richiesta per due camere con letti singoli alla reception, ma gli rispondono che son libere solo camere matrimoniali.